LE SPEDIZIONI PUNITIVE NEL CARCERE DI MESSINA SUBITE DA STEFANO ROTTINO E ANGELO LORISCO: AGGRESSIONE IN CELLA, ASSALITORI TRASFERITI. IL RIESAME HA RIGETTATO L'ISTANZA DI BISOGNANO

17 Giugno 2016 Inchieste/Giudiziaria

BISOGNANO-CARMELO

TUTTI TRASFERITI IN ALTRE STRUTTURE PENITENZIARIE (TRANNE ROTTINO GIA’ SCARCERATO). ASSALITORI E VITTIME. UN PROVVEDIMENTO D’URGENZA SIGLATO DAI VERTICI DEL DAP, IL DIPARTIMENTO DELL’AMMINISTRAZIONE PENITENZIARIA, SU RICHIESTA DELLA DISTRETTUALE ANTIMAFIA DI MESSINA. ECCO GLI ULTIMI SVILUPPI DELL’AGGRESSIONE PROGRAMMATA AL CARCERE DI GAZZI IL 26 MAGGIO A DUE DEGLI INDAGATI DELL’OPERAZIONE ‘VECCHIA MANIERA’, OVVERO STEFANO ROTTINO E ANGELO LORISCO, PESTATI A SANGUE IN DUE DISTINTE ‘SPEDIZIONI’ TRA LE 13 E LE 14 SOLO PERCHE’ RITENUTI ‘VICINI’ AL COLLABORATORE DI GIUSTIZIA CARMELO BISOGNANO. UN’AGGRESSIONE IN CUI ‘ RIMASTO FERITO ANCHE UN ASSISTENTE DELLA POLIZIA PENITENZIARIA. I SOSTITUTI DELLA DDA DI MESSINA VITO DI GIORGIO E ANGELO CAVALLO HANNO GIA’ ISCRITTO NEL REGISTRO DEGLI INDAGATI, AL MOMENTO CON L’ACCUSA DI LESIONI, SALVATORE BUCOLO, ANGELO BUCOLO, MAURIZIO TRIFIRO’, SANTINO BENVENGA, E POI CARMELO MAIO, SEBASTIANO TORRE, MARIO PANTE’ E MARCO CHIOFALO. STANDO ALLE RELAZIONI INFORMATIVE DELLA STRUTTURA CARCERARIA SONO LORO GLI OTTO COMPONENTI DEI DUE ‘COMMANDI’ CHE HANNO AGITO, QUEL GIORNO, PER AGGREDIRE E PESTARE I DUE. I GIUDICI DEL RIESAME INTANTO HANNO CONFERMATO IL QUADRO ACCUSATORIO DELL’OPERAZIONE ‘VECCHIA MANIERA’ A CARICO DEL COLLABORATORE DI GIUSTIZIA CARMELO BISOGNANO. RIMANGONO IN SOSPESO DUE POSIZIONI, QUELLA DI LORISCO, DIFESO DALL’AVV. MAURIZIO CRIMI, DI CUI SI ATTENDE L’ESITO DEL RICORSO MENTRE PER L’IMPENDITORE GIOIOSANO TINDARO MARINO, CHE E’ ASSISTITO DALL’AVV. PINUCCIO CALABRO’, SE NE PARLERA’ LUNEDI’ MATTINA. NUCCIO ANSELMO – GAZZETTA DEL SUD

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione