BARCELLONA, L'OPERAZIONE 'BADGE'. TUTTI I NOMI: ASSENTEISMO A PALAZZO LONGANO. NOVE CONDANNE DIVENTANO DEFINITIVE. ORA I PROCEDIMENTI DISCIPLINARI

18 Giugno 2016 Inchieste/Giudiziaria

panorama_barcellona_pozzo_di_gotto

I GIUDICI DELLA SECONDA SEZIONE DELLA CORTE DI CASSAZIONE HANNO RIGETTATO I RICORSI PRESENTATI CONTRO LA SENTENZA DELLA CORTE D’APPELLO DI MESSINA CHE CONFERMAVA LE CONDANNE INFLITTE IN PRIMO GRADO AGLI IMPIEGATI COMUNALI DI PALAZZO LONGANO INCAPPATI NELL’OPERAZIONE BADGE, PORTATA A TERMINE DAI CARABINIERI DELLA STAZIONE DI BARCELLONA CHE HANNO DOCUMENTATO I NUMEROSI CASI DI ASSENTEISMO DAL POSTO DI LAVORO DI IMPIEGATI, ANCHE PRECARI, CHE TIMBRAVANO IL CARTELLINO PR POI ABBANDONARE IL POSTO. DIVENTANO COSI’ DEFINITIVE LE CONDANNE PER 9 IMPUTATI CHE FACEVANO PARTE DI UN PRIMO TRONCONE PROCESSUALE, L’UNICO A SCAMPARE ALLA PRESCRIZIONE CHE HA FALCIDIATO GLI ALTRI DUE TRONCONI IN CUI FIGURAVANO 35 IMPUATATI DI FATTO GRAZIATI. IN PRIMO GRADO, L’1 OTTOBRE DEL 2013 E SUCCESSIVAMENTE IN CORTE D’APPELLO L’11 MAGGIO DELLLO SCORSO ANNO, SONO STATI CONDANNATI CON SENTENZA CHE ADESSO E’ DIVENUTA DEFINITIVA, SALVATORE BELLINVIA, CONDANNATO A DUE ANNI E SEI MESI DI RECLUSIONE E 800 EURO DI MULTA; MARIA ROSA MILONE A DUE ANNI DI RECLUSIONE E 600 EURO DI MULTA; MARIA TINDARA SAN GIOVANNI, CHE HA AVUTO UN ANNO E SEI MESI DI RECLUSIONE E 500 EURO DI MULTA; GRAZIA MARULLO, PATRIZIA PASSERI E SANTA BUCCA A 4 MESI DI RECLUSIONE E 200 EURO DI MULTA CIASCUNO; GIUSEPPE CUTUGNO A SEI MESI DI RECLUSIONE E 300 EURO DI MULTA; ANTONINO CALABRO’ A DUE ANNI DI RECLUSIONE E 300 EURO DI MULTA E ORESTE ZOCCO A SEI MESI DI RECLUSIONE E 200 EURO DI MULTA. LEONARDO ORLANDO – GAZZETTA DEL SUD DEL 15 GIUGNO 2016

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione