OPERAZIONE ANTIMAFIA 'GOTHA 6'. SONO STATI TRASFERITI NEI PENITENZIARI DI MILANO E L'AQUILA: DECISO IL CARCERE 'DURO' PER ANTONINO CALDERONE E DOMENICO CHIOFALO

27 Giugno 2016 Inchieste/Giudiziaria

CHIOFALO Domenico BPG 30.09.1985

DOMENICO CHIOFALO

UN KILLER ‘STORICO’ DI COSA NOSTRA BARCELLONESE E UN EMERGENTE CHE VANNO AL ’41BIS’ SU DECISIONE DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA ANDREA ORLANDO, PROVVEDIMENTO RICHIESTO DALLA DDA PELORITANA NELL’AMBITO DELL’OPERAZIONE GOTHA 6, OVVERO L’IMPRESSIONANTE CATENA DI OMICIDI AVVENUTA DAL 1993 AL 2012. DA QUALCHE GIORNO ANTONINO CALDERONE INTESO ‘CAIELLA’, 40 ANNI E DOMENICO CHIOFALO INTESO ‘U NIRU’, 30 ANNI, SONO STATI TRASFERITI RISPETTIVAMENTE NELLE CARCERI DI MILANO-OPERA E L’AQUILA IN REGIME DI CARCERE ‘DURO’. ENTRAMBI – E’ UNO DEGLI ELEMENTI DELLA RICHIESTA AVANZATA DALLA DDA – SONO STATI CONDANNATI PER ASSOCIAZIONE MAFIOSA, CAIELLA PER L’OPERAZIONE ‘POZZO’ E CHIOFALO PER L’OPERAZIONE ‘GOTHA 4’. LA RICHIESTA ERA STATA AVANZATA NELLE SCORSE SETTIMANE DAI SOSTITUTI DELLA DDA DI MESSINA VITO DI GIORGIO E ANGELO CAVALLO. LEONARDO ORLANDO – GAZZETTA DEL SUD DEL 25-06-16

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione