Speronò una barca. Arriva la condanna per il comandante del “Platone” Salvatore Svezia

MESSINA – Un aliscafo speronò a Lipari una natante da diporto “La Perla”, affondandola, il marittimo si salvò tuffandosi in mare. Ora in tribunale è arrivata la condanna a tre anni (il pm Paiola aveva chiesta 3 anni e sei mesi) di reclusione Salvatore Svezia 55 anni, comandante del “Platone”, all’epoca di proprietà della Compagnia delle Isole-Siremar, difeso dall’avvocato Gaetano Orto. La sentenza del tribunale di Barcellona Pozzo di Gotto è stata emessa dal Gup Salvatore Pugliese. Ora seguirà il procedimento amministrativo: le parti offese – Bartolo Greco e la cooperativa “La Perla” – hanno già avviato azione risarcitoria, innanzi alla sezione distaccata del tribunale di Lipari. L’incidente risale al 13 settembre 2015.

Nessun Commento

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register