Messina: Smantellata la tendopoli della vergogna, torna il diamante

Si è tenuta questa mattina, presso il Centro Sportivo “Primo Nebiolo” di Messina, la cerimonia di riapertura ufficiale  dello stadio di baseball e softball di Contrada Conca d’Oro.
E’ stata una grande occasione per celebrare la rifunzionalizzazione e la riqualificazione ufficiale di uno dei migliori impianti sportivi italiani di baseball e softball, dopo tanti anni di inutilizzo a causa dell’allestimento della tendopoli, chiusa dal Prefetto di Messina Francesca Ferrandino lo scorso gennaio.

Nel corso della giornata tanti piccoli atleti hanno avuto la possibilità di calcare per la prima volta il nuovo manto erboso in occasione della fase finale del Torneo Interscolastico di Baseball e Softball che ha coinvolto dallo scorso ottobre oltre settecentocinquanta alunni tra gli otto e gli undici anni.

E’ una vittoria per lo sport, ma soprattutto per la città di Messina che si è finalmente riappropriata del suo stadio di baseball e softball dopo che l’impianto sportivo aveva ospitato per oltre tre anni e mezzo i richiedenti asilo in condizioni vergognose. Fino a due mesi fa, infatti, lo stadio di baseball e softball versava in condizioni decisamente disastrose dopo lo smantellamento della tendopoli.

I lavori di riqualificazione hanno subito un’importante accelerata grazie all’intervento dell’università di Messina e soprattutto grazie agli sforzi economici e non solo del Cus Unime che negli ultimi due mesi, al termine di una vera e propria corsa contro il tempo, ha dato nuova vita e linfa al bellissimo impianto sportivo di Contrada Conca d’Oro.

E’ l’inizio di una nuova era per il baseball ed il softball del Sud Italia che adesso avrà nuovamente a a disposizione una struttura sportiva all’avanguardia: quindicimila metri quadri, circa tremila e cinquecento posti a sedere in tribuna, realizzato basandosi sul modello americano e con misure regolamentari per poter disputare tornei e manifestazioni internazionali. di FABRIZIO BERTE’ – palermo.repubblica.it

Nessun Commento

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register