MESSINA. SOSPESI I VERTICI DELL’ORDINE DEGLI ARCHITETTI. ACCOLTO LA RICHIESTA DI SOSPENSIVA CONTRO I RISULTATI DELLE ELEZIONI DI GIUGNO SCORSO

8 agosto 2017 Inchieste/Giudiziaria

Il  Consiglio Nazionale degli Architetti ha riconosciuto il cosiddetto “fumus boni iuris” rispetto a quanto contestato dall’Architetto Gaetano Montalto nell’esposto presentato contro i risultati delle elezioni dello scorso giugno 2017.

La tesi sostenuta dall’Architetto Montalto, già evidenziata all’atto delle candidature alla guida dell’ordine degli Architetti di Messina, è quella che non si può ricoprire il mandato per tre volte consecutive come è invece accaduto a Messina.

A difesa della regolarità di quanto stabilito dalle elezioni del giugno  scorso l’Architetto Giovanni Lazzari (foto), attuale presidente dell’ordine per il terzo mandato consecutivo.

Il Consiglio Nazionale non ha impiegato molto tempo a stabilire che il ricorso dell’Architetto Montalto, difeso dall’Avvocato Pietro Cami, andava accolto e per gli effetti andava sospeso l’esito delle elezioni dello scorso giugno.

Conseguentemente sono sospesi i vertici dell’Ordine provinciale. Tutto questo in attesa della decisione di merito che dovrebbe arrivare alla fine dell’estate. La decisione del Consiglio Nazionale è dello scorso 27 luglio.