Quattromila cinquecento spettatori hanno assistito ai quattro atti dell’Aida deI Taormina opera Stars

20 agosto 2017 Cronaca di Messina

Taormina –  Quattromila cinquecento spettatori sono rimasti incollati al loro posto per assistere, fino al termine dei quattro atti, alla sontuosa “Aida”, capolavoro di Giuseppe Verdi, allestita dal “Taormina opera stars”. Un festival dedicato all’opera lirica che grazie all’impegno degli organizzatori, Maurizio Gullotta ed Antonio Lombardo ha ottenuto, per la terza volta consecutiva, un enorme successo di pubblico. Merito questo di un cast selezionato ed anche di scene tradizionali. Per questo motivo non sono mancati interminabili minuti di applausi per quanti si sono trovati in scena, oltre un centinaio, tra cantanti, coro e comparse. Il teatro antico taorminese quindi si è trovato immerso nelle piramidi a seguito di una performance che ha fatto tornare la grande lirica nella cavea. La regia è stata curata, dal premio Callas il soprano, Carmela Apollonio. Per la gioia degli appassionati la Apollonio, interpreterà il ruolo di Aida nella replica del 21 agosto. Una gradita sorpresa questa visto che il soprano ha calcato, riscuotendo enorme successo, i palcoscenici di tutto Il mondo. Intanto, sempre nelle vesti di Aida il soprano, Marianna Cappellani, diventata punto di riferimento dell’offerta artistica di qualità del “Taormina opera starà” ha ricevuto dal pubblico un’ovazione. Stessa cosa

per Davide Crescenzi, Maestro Concertatore e Direttore d’orchestra e Francesco Costa, Maestro del coro. E in questo contesto di qualità non potevano mancare applausi per Radames interpretato da Josè Concepcion ed Amneris impersonata da Ines Olabarria. Bravi tutti gli altri componenti del cast come Andrea Carnevale (Amonasro),
Monkyu Park (Ramfis), Shi Zong (Re), Orazio Taglialatela (Messaggero), Angelica Meo (sacerdotessa). Sicura la performance del coro Lirico Siciliano e dell’orchestra del “Taormina Opera Stars”. Applauditissima la performance del
corpo di Ballo “Danza Taormina” della coreografa, Alessandra Scalambrino e dei ballerini, Dario Gullotta e Maria Chiara Grasso. Le meravigliose scene de “La Bottega Fantastica” di Daniele Barbera ideate dallo scenografo e costumista, Alfredo Troisi hanno incantano il pubblico. Intanto Aida andrà in replica, lunedì 21, sempre al Teatro Antico. In questo caso Aida sarà interpretata, appunto, dalla Apollonio,
Radames dal tenore, Angelo Forte, Amneris da Silvia Pasini, il messaggero da Valerio Pagano e la sacerdotessa da Vanessa Fioretti. Un grande sforzo organizzativo questo coordinato dal direttore artistico, Davide Dellisanti.

Intanto tutto pronto per questa sera (20 agosto) alle 21,30 per il “Gala of star”
Si tratta di un grande concerto dedicato alla musica sopraffina. Insomma uno spettacolo per “intenditori e non” che vedrà la partecipazione di numerosi cantanti tra quelli selezionati dal “Taormina opera stars”. La direzione dell’orchestra sarà del bravissimo maestro, Salvo Miraglia che accompagnerà tenori e soprano. Atteso ospite della serata sarà le “Div4s” quartetto di fama internazionale. Ma ci sarà spazio anche per un momento dedicato alle premiazioni. Il “Taormina opera stars” consegnerà, infatti, anche alcuni riconoscimenti. Sarà attribuito il premio “Trabesi” a quattro autentici fenomeni del panorama lirico internazionale del calibro del tenore, Vittorio Terranova, dello stesso soprano, Carmela Apollonio, del direttore della Cairo Opera Company, il soprano, Iman Moustafa ed infine lo stesso premio sarà appannaggio del soprano, Alessandra Mantovani. Ospite della serata anche il soprano, Eriko Sumioshy. La statuetta, un’autentica opera d’arte dorata, è stata ideata dall’estro creativo del designer, Paolo Longhitano. La realizzazione é ispirata allo splendido mare di Taormina ed é dedicata al “Trabesi”, appunto, una delle anse marine più suggestive di Isolabella il tratto di mare più noto della città del Centauro.