Nuovo sbarco di migranti a Lipari, in 119 a bordo di un veliero

14 ottobre 2017 Cronaca di Messina

Nuovo sbarco di migranti alle Eolie. E stavolta sono 119 Siriani e iracheni, partiti da Istanbul con un veliero di una ventina di metri, “Inktuis”. Sono transitati dallo Stretto di Messina e come la volta scorsa si sono diretti dietro l’isola di Lipari, a due passi dalla spiaggia sottostante le terme di San Calogero.

Qui i quattro scafisti, hanno lasciato il veliero alla deriva e si sono allontanati con un piccolo gommone nero con fuoribordo direzione di Filicudi. I migranti hanno telefonato al 112 ed è scattato l’allarme. Alcuni di loro (una trentina) hanno cercato di raggiungere la spiaggia. Altri è possibile che si siano dileguati. Alle 4 del mattino è scattata la mobilitazione.

In mare sono uscite le motovedette della guardia costiera, dei carabinieri e della guardia di finanza. Il veliero è stato rimorchiato fino al porto di Pignataro. Una sessantina di migranti di questo gruppo (tra cui una trentina di donne di cui una incinta di un mese e una ventina di bambini) assistiti dai volontari della Croce Rossa, della Protezione Civile sono stati rifocillati con acqua, latte, biscotti e generi di prima necessità. Sul posto anche il sindaco Marco Giorgianni.

Altri dieci migranti sono stati intercettati dai carabinieri al porto delle navi dove erano pronti per imbarcarsi alla volta di Milazzo. Altri tre pronti a imbarcarsi con l’aliscafo per la città mamertina, sono stati bloccati dai militari dell’arma. Con la motovedetta dei carabinieri nella spiaggia sotto San Calogero sono stati recuperati altri 26 migranti e trasferiti a Pignataro. Scattate le ricerche all’interno dell’isola, cosi’ come con le motovedette si sono mobiliate a dare la caccia ai quattro scafisti.