SLOT, TAR SICILIA: ‘SÌ A LIMITI GIOCO MESSINA, PRIMA INTERESSE PUBBLICO’

“Impregiudicata ogni valutazione sulla fondatezza del ricorso, la comparazione fra i contrapposti interessi pubblici e privati coinvolti nella vicenda oggi in esame induce a dare la prevalenza ai primi, rispetto all’interesse ed al pregiudizio meramente economico lamentato dalla società ricorrente, con conseguente rigetto dell’istanza cautelare allegata al ricorso”.
Lo evidenzia il Tar Sicilia nel respingere il ricorso di una società di gioco contro il Comune di Messina per l’annullamento previa sospensione dell’efficacia,
dell’ordinanza del sindaco di Messina del settembre 2017 con cui sono stati stabiliti gli orari di funzionamento degli apparecchi di intrattenimento e svago con vincita in denaro, di cui agli artt. 110, comma 6 lett. a) e b) del Tulps RD 773/1931 collocati negli esercizi autorizzati ex art. 88 del Tulps (agenzie di scommesse, sale bingo, sale Vlt, ecc..) dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 22 di tutti i giorni , compresi i festivi.

Nessun Commento

Lascia un commento

Login

Welcome! Login in to your account

Remember me Lost your password?

Don't have account. Register

Lost Password

Register