Messina, tentato furto di cavi di rame all’ex caserma Gasparro: due arresti

2 gennaio 2018 Cronaca di Messina

Tentano di rubare cavi in rame all’interno dell’area dismessa della ex Caserma Gasparro a Messina. Si tratta di padre e figlio, Massimiliano e Giosuè Maffei di 44 e 18 anni, che sono stati colti sul fatto dagli agenti. Entrambi sono accusati di tentato furto in concorso. All’arrivo dei poliziotti, il diciottenne è riuscito ad allontanarsi ma è stato rintracciato poco dopo con ancora scarpe ed indumenti sporchi di fango addosso.
Insieme al padre c’era una terza persona, ancora sconosciuta alle forze dell’ordine. Fino ad allora avevano rubato tombini, materiale elettrico contenente il prezioso metallo con una carrucola e a svariati arnesi. Sono stati sequestrati scalpelli, cesoie, cacciaviti e persino un cannello a gas, il materiale elettrico. I due sono stati arrestati e per loro sono stati disposti gli arresti domiciliari in attesa di rito direttissimo.