Meningite, 17enne di Graniti ricoverato a Patti esce dal coma

8 gennaio 2018 Cronaca di Messina

Un caso di meningite è stato registrato nel Messinese. Ad essere colpito è stato un ragazzo di 17 anni originario di Graniti. Il giovane si è svegliato dal coma dopo cinque giorni. Attualmente è ricoverato all’ospedale “Barone Romeo” di Patti.

La Direzione sanitaria del nosocomio ha reso noto che “il giovane paziente di 17 anni è giunto alla nostra osservazione lo scorso 2 gennaio in stato di coma dal Pronto soccorso dell’ospedale “San Vincenzo” di Taormina. Nelle prime 24 ore è stata effettuata la diagnosi di meningo-encefalite. Successivamente sono stati fatti gli esami sierologici, che hanno confermato la presenza nel liquor di neisseria meningitidis”. Il giovane paziente è stato seguito dallo staff dell’Unita’ operativa complessa di Anestasia e Rianimazione, diretta da Mariella De Florio. L’ospedale ha comunicato la diagnosi alla famiglia e alla comunità di Graniti: “E’ stata effettuata una profilassi sugli operatori sanitari, il nucleo familiare e tutti i soggetti ritenuti a rischio – sottolineano dalla Direzione sanitaria dell’ospedale ‘Barone Romeo’ -. Il paziente ha risposto bene alla terapia impostata ed il 7 gennaio è stato estubato. Le condizioni generali appaiono in rapido miglioramento e stiamo valutando di trasferirlo in un reparto sub-intensivo”