BARCELLONA: ATTRIBUI’ UNA RELAZIONE AL PARROCO DON VINCENZO OTERA. CONDANNATO PER DIFFAMAZIONE

7 febbraio 2018 Inchieste/Giudiziaria

Di Leonardo Orlando – Il giudice di Pace La Torre ha condannato ad una multa di 300 euro, oltre al pagamento di danni per ulteriori 900 euro in favore del parroco di Portosalvo, l’ex infermiere Enzo Bonaventura Incognito, 70 anni. L’uomo è stato riconosciuto colpevole di diffamazione ai danni del parroco della frazione Portosalvo, Don Vincenzo Otera, al quale aveva falsamente attribuito nell’autunno 2011, in una denuncia presentata alla Procura, di avere intrattenuto rapporti sessuali con un donna straniera. Donna con la quale lo stesso imputato, difeso dall’avv. Francesco Aurelio Chillemi, aveva in epoca precedente intrattenuto una relazione. Il giudice ha anche disposto di non doversi procedere nei confronti dell’imputato per altri due capi d’accusa, sempre di diffamazione, nei confronti del parroco tutelato dall’avv. Angela Pino. In un processo parallelo, ancora pendente, Enzo Bonaventura Incognito deve rispondere di stalking, perché oltre a perseguitare l’ex compagna polacca che assieme al nuovo compagno frequentava la parrocchia, aveva preso di mira il prete. L’imputato infatti non avrebbe esitato a recarsi con cadenza quotidiana nella chiesa della frazione Portosalvo, disturbando le funzioni religiose, immergendo le mani nell’acquasantiera e spandendola sul pavimento. Fatto che creava disappunto tra i fedeli. Poi seguiva parroco, molestandolo e chiedendo allo stesso se conoscesse una donna della quale mostrava una foto. Finiva persino di accusare il reverendo di gravi e oltraggiosi reati. fonte: da gazzetta del sud