MESSINA: MORTE DI SANTINO RENDE, A GIUDIZIO IL MEDICO DELL’ANFFAS DI GIOSTRA

19 febbraio 2018 Inchieste/Giudiziaria

CI SARA’ IL PROCESSO PER IL CASO DEL 47ENNE SANTINO RENDE, IL DISABILE MORTO IN CIRCOSTANZE ANCORA POCO CHIARE IL 2 OTTOBRE DEL 2014 DOPO ESSERE STATO BRUCIATO O FOLGORATO – E’ QUESTA UNA DELLE IPOTESI INIZIALI, POI NON SUFFRAGATA, PROBABILMENTE DA UNA MISTERIOSA SCARICA ELETTRICA MENTRE SI TROVAVA NEL CORTILE DELLA SEDE DELL’ANFFAS DI GIOSTRA. VENERDÌ’ MATTINA IL GUP SIMONA FINOCCHIARO HA RINVIATO A GIUDIZIO IL DOTT. BRUNO SIRACUSANO, ALL’EPOCA DIRIGENTE DELLA STRUTTURA CON L’IPOTESI DI REATO DI ABBANDONO DI MINORE O PERSONE INCAPACI DA CUI E’ DERIVATA LA MORTE. UN’IMPUTAZIONE PER LA QUALE E’ COMPETENTE LA CORTE D’ASSISE, IL PROCESSO SI APRIRA’ IL PROSSIMO 4 APRILE. QUESTO NONOSTANTE IL PM FRANCESCO MASSARA, CHE HA SEGUITO L’INCHIESTA, AVESSE CHIESTO PER L’ENNESIMA VOLTA L’ARCHIVIAZIONE DEL CASO.