Messina, truffa sui contributi comunitari: imprenditore ai domiciliari

6 marzo 2018 Cronaca di Messina

Aveva sottoscritto affitti di fondi agricoli con una dozzina di persone morte però almeno dieci anni prima. Mentre altri contratti erano stati firmati con proprietari che hanno disconosciuto il contratto: non sapevano di avere dato in affitto i terreni. È ora ai domiciliari, denunciato per truffa dai finanzieri di Sant’Agata di Militello, il titolare di un’azienda agricola, dedita al pascolo di bovini, con sede a Tortorici, che aveva presentato domande presso il centro di assistenza agricola di Cesarò e ottenuto i contributi comunitari dall’Agea. Una truffa che andava avanti dal 2007. Il gip ha ordinato il sequestro dei proventi ottenuti per una somma di 118mila euro. È il risultato di un’indagine ad ampio raggio dei finanzieri di Sant’Agata su tutte le richieste avanzate all’Agea. Controlli anche sui familiari del titolare, parenti che risultano intestatari di altre richieste.