Gomorra 4. Dopo Scampia e Forcella, la serie sbarca a TAORMINA. Già effettuati i sopralluoghi

15 marzo 2018 Culture

L’annuncio qualche giorno fa. E la notizia è di quelle che metteranno in agitazione i tantissimi fans della serie tv che ci sono anche nella città dello Stretto. Gomorra 4 sta per prendere forma. I casting della nuova stagione della serie napoletana ormai cult ispirata al best seller dello scrittore Roberto Saviano sono in programma per il prossimo 9 aprile. Ad annunciarlo è lo stesso Salvatore Esposito che rispondendo ai suoi fan, rivela: “Sono iniziati i casting per Gomorra 4 ma non dovete inviare a me i curriculum o chiedermi un lavoro nella serie io purtroppo sono un semplice attore e non ho potere decisionale. Appena ho qualche news sarete i primi a saperlo. Se potessi vi farei lavorare tutti“. In seguito inizieranno le riprese.

Il fiore all’occhiello di una serie televisiva di buona riuscita è spesso la scelta delle location. L’ambientazione è sicuramente uno dei fattori fondamentali che determinano il successo di una fiction e dona credibilità alle vicende narrate. Gli spettatori si riconoscono nei luoghi, se ne innamorano e ne scoprono le dinamiche.

La troupe della serie premiata dal New York Times sarà ancora a Ponticelli, ma sbarcherà anche in Sicilia per la nuova stagione. In particolare la città di Messina, ma più probabilmente Taormina (la produzione avrebbe già  effettuato alcuni sopralluoghi per valutare in modo particolare alcune ville dove girare delle scene) sarà sotto i riflettori. Gomorra ha portato alla luce nel corso delle tre stagioni già andate in onda alcuni meccanismi criminali, ma anche scene di vita quotidiana che avvengono al centro e nelle periferie di Napoli e non solo. Nella prima stagione le vicende del cult si sono dispiegate soprattutto sullo sfondo crudo delle Vele di Scampia, oltre che all’interno della villa Savastano a Torre Annunziata.

Alcune scene che mostrano Don Pietro in prigione sono state girate al carcere di Poggioreale. Le scene famose di Genny in discoteca sono state riprese presso il locale Studio Uno a Caserta. Nella seconda stagione abbiamo scoperto L’Honduras, repubblica dell’America Centrale, dove si è svolto l’addestramento del boss Gennaro Savastano. E ancora Scampia, Ponticelli, Poggioreale, Casoria, Caivano e Pozzuoli sono state teatro di uno degli sceneggiati più amati e controversi del momento. Meraviglioso il set di Maiori in occasione della processione religiosa durante la quale è avvenuta l’uccisione di Salvatore Conte e un piccolo occhio su Roma. Per la realizzazione della terza stagione il cast di Gomorra ha calcato più di 160 posti diversi in Italia e all’estero, tra cui la Bulgaria, dove l’immortale Ciro si è ritirato per un periodo.