UNIME: Elezioni Rettore, espresso l’83,61% dei voti equivalenti. Domani dalle 8,30 le operazioni di scrutinio

22 marzo 2018 Cronaca di Messina

Si sono svolte oggi (prima votazione) le elezioni per la carica di Rettore per il sessennio 2018/2024. È stato espresso l’83,61% dei voti equivalenti (tra pieni e ponderati), pari a 1.112 voti sui 1.330 complessivi. È stato ampiamente superato, quindi, il quorum di 666 preferenze (tra piene e ponderate) e l’elezione è stata dichiarata valida.
Le operazioni di scrutinio si terranno domani, venerdì 23 marzo, a partire dalle ore 8,30 nei rispettivi seggi, ad esclusione del seggio n. 1. A conclusione di ciascuno spoglio, i verbali delle 11 commissioni con i risultati elettorali saranno consegnati in Aula Magna al Presidente del seggio n. 1, prof. Antonio Saitta, il quale a sua volta, a partire dalle ore 11, procederà allo scrutinio conclusivo.
Affinché uno dei due candidati – il prof. Salvatore Cuzzocrea (ordinario di Farmacologia) e il prof. Francesco Stagno d’Alcontres (ordinario di Chirurgia plastica) – venga proclamato Rettore, dovrà collezionare almeno 666 voti (tra pieni e ponderati). Altrimenti, martedì 27 marzo 2018 si terrà la seconda votazione ed, eventualmente, mercoledì 4 aprile 2018 la votazione di ballottaggio.
Alle ore 20 (chiusura seggi) avevano votato 2.930 aventi diritto, così suddivisi: 924 tra docenti e dirigenti amministrativi; 49 ricercatori TD (art. 24 comma 3, lett. a); 910 tra componenti del personale T-A, lettori e collaboratori esperti linguistici; 1.047 tra studenti, dottorandi, assegnisti e specializzandi.