Messina: tentano di speronare auto carabinieri, due giovani arrestati

25 marzo 2018 Cronaca di Messina

I carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato Alessandro Frassica e Daniele De Domenico, entrambi 23enni, per i reati di tentato omicidio, resistenza a pubblico ufficiale nonché spaccio e detenzione di stupefacenti.

I militari dell’Arma seguivano da giorni i due giovani, sospettati di cedere stupefacenti a giovani della zona sud. Nella serata di ieri era stato predisposto un imponente servizio antidroga, con personale in abiti civili preposto ai servizi di osservazione e personale in uniforme per procedere ai controlli.

Il dispositivo di osservazione ha individuato l’autovettura con cui si muovevano i due sospettati ed ha avviato un pedinamento nei loro confronti fino al villaggio di Galati Marina; qui i militari hanno visto uno dei due scendere dall’auto ed avvicinarsi ad un giovane che era fermo ad attenderlo.

I carabinieri, intuendo che si stesse per concretizzare uno scambio, intervenivano tempestivamente e bloccavano il giovane sceso dall’auto mentre il conducente, vistosi scoperto si dava alla fuga in maniera spericolata urtando due militari della Stazione di Santo Stefano Medio che, solo grazie alla loro perizia ed al rispetto delle norme operative, riuscivano ad evitare l’impatto frontale venendo colpiti dalla fiancata dell’auto. Nonostante la prontezza di riflessi, i militari finivano in terra riportando delle ferite agli arti ed al capo.

La breve fuga del malfattore era interrotta grazie all’intervento di ulteriore personale che costringeva l’auto a fermarsi e bloccava definitivamente il fuggitivo. De Domenico, sottoposto al drug test, è risultato in stato di alterazione psicofisica per l’assunzione di cannabinoidi.