AMMINISTRATIVE: Emilio Fragale, “Al posto del prof. Bramanti mi augurerei un ballottaggio con Saitta…”

6 Giugno 2018 Politica

Oggi, in una “lettera aperta”, Emilio Fragale immagina cosa direbbe se fosse Bramanti e conferma che come avversario vorrebbe Saitta. “Mi auto-consento, a chiusura della campagna elettorale, una finzione – diciamo soggettiva – che diramo pubblicamente”, scrive l’ex direttore generale del Comune di Messina.

“Vincerò queste elezioni. Messina ha compreso che vi è bisogno di un Sindaco autorevole e di una squadra alla altezza – per sensibilità, professionalità, competenza – della sfida di un trasparente e sollecito governo del fare. Ho messo al servizio della città – in cui sono nato e in cui vivo – la mia tangibile esperienza. Mi sono proposto come candidato indipendente e autonomo.

Ringrazio il Presidente Musumeci per la garanzia assicurata di un appoggio del quadro politico del centro-destra nel rispetto della civicità di cui sono portatore. Ringrazio, altresì, tutti gli esponenti, i deputati, i rappresentanti delle liste a mio sostegno. Ringrazio, soprattutto, coloro che ci stanno mettendo la faccia. Riconosco ai candidati per il civico consesso e per le circoscrizioni, che hanno sposato il progetto “fabbrica Messina“,  passione e dedizione. Con molti di loro ho girato in lungo e in largo per la città scoprendo disgustose nefandezze di mala gestio, di disattenzione, di incuria ma anche tesori, luoghi di incanto, scorci di identità e vocazione inespressa. Restano pochi giorni di campagna elettorale. Ogni voto sottratto alla tentazione di devianze populistiche, anarcoidi, propagandistiche vale doppio. Escludo categoricamente la possibilità di apparentamenti o accordi con chi fomenta rabbia e odio sociale, con chi manifesta belligerante volgarità di stile, con chi ha lasciato le cose così come sono.

Sono certo che vincerò al primo turno. In caso contrario, spero in un ballottaggio con il prof. Antonio Saitta. Una speranza per il bene del Comune e della nostra comunità. Il futuro è una scelta.

Emilio Fragale

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione