PROVINCIA DI MESSINA: CONTROLLI IN EDILIZIA, RISTORANTI ED ESERCIZI COMMERCIALI. 11 DENUNCE, 19 LAVORATORI IN NERO E SANZIONI PER OLTRE 45MILA EURO

23 Giugno 2018 Cronaca di Messina

UNA SERIE DI CONTROLLI AD AZIENDE EDILI, RISTORANTI ED ESERCIZI COMMERCIALI SONO STATI EFFETTUATI NELL’ULTIMO MESE NELLA PROVINCIA DI MESSINA. 24 LE DITTE  ISPEZIONATE DAL NUCLEO CARABINIERI ISPETTORATO DEL LAVORODELLE QUALI 13 RISULTATE IRREGOLARI.

64 I LAVORATORI SOTTOPOSTI A CONTROLLO, DI CUI 19TOTALMENTE IN NERO.

IN 6 CASI E’ STATO ADOTATTO IL PROVVEDIMENTO DI SOSPENSIONE DELL’ATTIVITA’ IMPRENDITORIALE AI SENSI DELL’ART. 14 DEL D.LGS. 81/2008, PER AVER IMPIEGATO PERSONALE IN NERO NELLA MISURA PARI O SUPERIORE AL 20% DI QUELLO EFFETTIVAMENTE PRESENTE SUL LUOGO DI LAVORO. TALEPROVVEDIMENTO RISULTA GIA’ REVOCATO AVENDO ILRESPONSABILE REGOLARIZZATO LA POSIZIONE DEILAVORATORI IN NERO E PAGATO LA SANZIONE AMMINISTRATIVA AGGIUNTIVA.

11 DATORI DI LAVORO SONO STATI DENUNCIATI, A VARIO TITOLO, PER VIOLAZIONI DELLE NORME DI SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO (MANCATA FORMAZIONE EDINFORMAZIONE DEI LAVORATORI, MANCATA FORNITURA DEI DISPOSITIVI DI PROTEZIONE INDIVIDUALE, MANCATA SOTTOPOSIZIONE PERSONALE A VISITE MEDICHE OBBLIGATORIE), VIOLAZIONE NORMATIVA IMMIGRAZIONE, LAVORO MINORILE ED UTILIZZO DI IMPIANTI DI VIDEOSORVEGLIANZA PER IL CONTROLLO DEI LAVORATORI A DISTANZA SENZA AUTORIZZAZIONE DELL’ISPETTORATO TERRITORIALE DEL LAVORO DIMESSINA.

LE SANZIONI AMMINISTRATIVE AMMONTANO AD OLTRE45.000,00 EURO COMPLESSIVAMENTE E LE AMMENDE AD EURO 42.000,00.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione