Messina: Sprovvista di biglietto aggredisce controllore A.T.M., 38enne denunciata dai Carabinieri della Stazione di Ganzirri

22 Settembre 2018 Cronaca di Messina

I Carabinieri della Stazione di Ganzirri, hanno denunciato in stato di libertà per i reati di resistenza a un pubblico ufficiale e lesioni personali una 38enne messinese che, sprovvista di biglietto, questa mattina ha aggredito un controllore dell’ATM che le stava elevando la contravvenzione.

La donna era salita sull’autobus di linea che percorreva la via Consolare Pompea, in direzione nord, quando all’altezza del Villaggio Sant’Agata i controllori hanno accertato che la stessa non aveva obliterato il biglietto.

Quando l’addetta al controllo le ha contestato la mancanza del titolo di viaggio e le ha comunicato che avrebbe dovuto elevarle il verbale, la donna è andata in escandescenza, prima minacciando e poi aggredendo fisicamente uno dei controllori, una 47enne messinese, che per le lesioni patite ha dovuto fare ricorso alle cure presso il pronto soccorso dell’ospedale “Papardo”, dove è stata medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

La donna che l’ha aggredita, invece, è andata via dal posto prima dell’intervento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Ganzirri.

Questi ultimi hanno immediatamente avviato le indagini per risalire alla responsabile, riuscendo dopo poche ore ad identificarla e segnalarla alla Procura della Repubblica di Messina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione