La Procura respinge la richiesta di patteggiamento per il comandante della nave Sansovino, Salvatore Virzì

24 settembre 2018 Inchieste/Giudiziaria

Aveva chiesto di patteggiare, ma la procura non ha ritenuto congrua la pena di 2 anni, il comandante della nave Sansovino, Salvatore Virzì, nell’udienza preliminare per l’incidente del 29 novembre 2016, al molo Norimberga, a Messina nel quale persero la vita tre marittimi Cristian Micalizzi, di Messina, Gaetano D’Ambra di Lipari e Santo Parisi di Terrasini. Intanto ancora non è stato sciolto il nodo sulle costituzioni di parti civile e l’udienza, su richiesta delle parti, è stata rinviata al 12 novembre. L’udienza preliminare è a carico di cinque persone più una società. A vario titolo la procura contesta omicidio colposo e violazione delle norme sulla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.