Chiuse indagini operazione “Polena”. 11 avvisi di garanzia

Chiusura indagini dell’operazione “Polena”, sul nuovo assetto del clan di Santa Lucia sopra Contesse.

Restano 11 gli indagati a cui è stato notificato l’avviso di garanzia, emessi dai sostituti procuratori della Dda Liliana Todaro e Maria Pellegrino, coordinati dal procuratore capo Maurizio De Lucia. Ma a due di loro, Tommaso “Masino” Ferro, 41 anni, e Raimondo “Saro” Messina, 46 anni, viene contestato il tentato omicidio nei confronti di Gabriele, Francesco e Carmelo Ferrara. Secondo la procura sarebbero stati loro ad esplodergli contro «sei colpi di pistola calibro 7,65, mentre si trovavano a bordo di un’autovettura Audi A3». Un agguato che ha visto uscirne illeso Carmelo Ferrara, e feriti Gabriele e Francesco. Il primo alla regione lombare destra, con proiettile al fianco destro, il secondo raggiunto alla spalla destra con proiettile ritenuto nel cavo ascellare destro. Accuse aggravate dall’aver commesso il fatto con premeditazione e con modalità mafiose.