Forte sossa di terremoto (4.2) in Calabria. Avvertita anche a Messina e nella zona tirrenica

28 settembre 2018 Cronaca di Messina

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2, con una profondità di 11 chilometri, è stata avvertita intorno alle 7,24 in Calabria e in particolare, come segnala l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, nella costa calabra sud occidentale, compresa tra Catanzaro, Vibo Valentia e Reggio Calabria. La scossa è stata percepita anche a Messina. Non si segnalano danni.

 

 

 

Dopo il terremoto delle 7.24 la terra ha continuato a tremare a Reggio Calabria. Nella zona sono state distintamente avvertite tre scosse di assestamento, tutte fra l’1.7 e 1.9 di magnitudo, due con epicentro Stretto di Messina, una con epicentro al largo della costa Viola.

“La scossa si è avvertita parecchio. Siamo in contatto con la protezione civile regionale e abbiamo allertato il centro operativo. Squadre sono uscite a perlustrare la zona e a fare verifiche”, così Soccorsa Bruno, vicesindaco di Palmi, comune più vicino all’epicentro della scossa di terremoto di stamattina, spiegando che al momento non risultano “danni a cose o a persone”. Il vicesindaco sottolinea che le verifiche proseguono anche “nella zona mare”. Insieme alla protezione civile regionale si sta “valutando la questione delle scuole.

A seguito della scossa tellurica registrata nella zona di Reggio Calabria, il traffico ferroviario fra Mileto e Reggio Calabria(linea Rosarno – Reggio Calabria) è stato sospeso questa mattina, per verifiche tecniche sulla linea.

Traffico rallentato in via precauzionale anche in Sicilia, sulla linea Messina – Palermo, nella tratta Messina Scalo – Villafranca.

Terminate le verifiche tecniche su un binario fra Mileto e Reggio Calabria, alle 11.05 la circolazione ferroviaria sulla tratta è ripresa a senso unico alternato sul binario disponibile.

Completate le verifiche tecniche sul binario ancora interrotto fra Mileto e Reggio Calabria, alle 11.30 la circolazione ferroviaria è ripresa progressivamente.

In Sicilia traffico regolare sulla linea Messina – Palermo.

Nel corso dell’interruzione i treni hanno registrato un ritardo medio di due ore, con punte massime fino a 220 minuti, mentre quattro regionali sono stati limitati nel percorso di viaggio.