Stop del Consiglio dei ministri all’inceneritore della Valle del Mela

5 ottobre 2018 Politica

Stop del Consiglio dei ministri all’inceneritore della Valle del Mela: “Abbiamo dato il no a un inceneritore che sarebbe stato fatto sulla vostra testa”, così Alessio Villarosa, deputato del M5s, sottosegretario al ministero dell’Economia, ha dato la notizia che il Consiglio dei ministri, che aveva l’ultima parola in merito, ha bocciato la realizzazione di un inceneritore all’interno della centrale termoelettrica di San Filippo del Mela, a 6 km da Milazzo. Un progetto dell’azienda Bresciana A2a molto discusso, che aveva provocato le accese proteste degli ambientalisti.

“Abbiamo fatto quello che vi abbiamo sempre promesso”, ha aggiunto Villarosa in un video su Facebook. Il ministero dell’Ambiente aveva dato il benestare al progetto mentre contro si era espresso il ministero dei Beni culturali, nella passata legislatura. Ieri invece, in Cdm, il ministero dell’Ambiente si è espresso contro riallineando il proprio parere con quello dei Beni culturali: “Un grande successo – ha sottolinea Villarosa a Repubblica, l’inceneritore progettato dalla A2a non era compreso peraltro nel piano rifiuti. Adesso si deve ripensare all’economia del territorio della Valle del Mela in un modo diverso che non incida sulla salute dei cittadini”.