Terremoto, nuove scosse nella notte nel Mar Tirreno tra Messina e Lamezia

8 ottobre 2018 Cronaca di Messina

Altre due nuove scosse di terremoto sono state registrate dai sismografi dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel mar Tirreno di fronte Messina e Lamezia Terme.

Una prima scossa di magnitudo 2.6 è stata registrata alle 22:25, ad una profondità di 273 chilometri, 77 chilometri ad ovest di Lamezia Terme, in Calabria nella zona Tirreno meridionale. Il sisma è avvenuto ad una profondità di 273 chilometri, 77 chilometri ad ovest di Lamezia Terme.

Un’altra scossa di 2.1 è avvenuta nella zona a largo della costa siciliana nord orientale a 26 chilometri a Nord Ovest da Messina alle 23,49. Il terremoto si è verificato ad una profondità di 116 chilometri.

La scorsa settimana erano state registrate scosse di terremoto nel Tirreno meridionale, in Sicilia e tra l’Isola e la Calabria. La più forte di magnitudo 3.1 si è verificata alle 3:23 al largo della costa sudoccidentale della Calabria. Il terremoto ha avuto ipocentro a 11 chilometri di profondità ed epicentro 12 chilometri da Palmi in provincia di Reggio Calabria e 25 da Messina. Sempre in quella zona, un’altra scossa è stata registrata dai sismografi dell’Ingv un’ora dopo ma di intensità minore di magnitudo 2.