Cittadinanza Onoraria di Messina a suor Regina delle Piccole Sorelle dei Poveri

11 ottobre 2018 Cronaca di Messina

Il Sindaco di Messina on. Cateno De Luca, ha sancito la concessione della cittadinanza onoraria a suor Regina delle Piccole Sorelle dei Poveri. L’evento si è svolto nella maginfica location del Salone delle Bandiere di Palazzo Zanca. Alla cerimonia era presente Claudio Cardile presidente del Consiglio Comunale.

 

 

La bella iniziativa è nata su proposta del dott. Pippo Pracanica, coordinatore di un gruppo di cittadini messinesi, diversi per credo religioso, formazione culturale e orientamento politico, che si sono costituiti in un Comitato spontaneo per proporre al Consiglio Comunale il riconoscimento della illustre messinesità, umile ed alta, di suor Regina delle Piccole Sorelle dei Poveri. Il Consiglio Comunale accogliendo la proposta con delibera del 17 aprile 2018, ha conferito a suor Regina, all’unanimità, la Cittadinanza Onoraria di Messina.

Il dott. Pracanica ha introdotto i lavori, con un velo di commozione e di fraterna gratitudine ad una grande donna, che ha dedicato la sua vita alla  della Chiesa e ai poveri. Il diploma è stato consegnato dal vescovo ausiliare monsignor Cesare Di Pietro, con l’allegata delibera, attestante la concessione della cittadinanza onoraria di Messina a suor Regina de Marie Médiatrice delle Piccole Sorelle dei Poveri.  Durante la cerimonia Rosario Ceraolo, direttore del Cesv di Messina, ha illustrato il documentario “La Chiesa altrove”, dedicato all’opera dei missionari Comboniani nel mondo. A seguire Dino Calderone segretario della Consulta diocesana delle aggregazioni laicali, ha ricordato la storia delle Piccole Suore a Messina, utilizzando delle foto d’epoca risalenti al drammatico terremoto del 1908.

Tanti gli amici e i sostenitori di Joanna Antida, suor Regina Cortis, di origini maltesi che ha dichiarato di sentirsi ormai “messinese nel cuore”. Presente una delegazione delle Piccole Sorelle dei Poveri, guidata dalla superiora suor Farances Marie e la nobildonna Michaela Marullo Stagno d’Alcontres, che le ha omaggiato un bel bouquet di rose bianche soffermandosi poi si nel ricordare l’antica vicinanza della sua famiglia alla comunità delle Piccole Suore.

Ecco i nominativi dei messinesi che con il dott. Pracanica, hanno avuto il merito di promuovere la nobile iniziativa: Mariano Sprizzi, Dino Calderone, Santi Fedele, Cesare Di Pietro, Girolamo Cotroneo, Adelaide Scaffa Notarstefano, Enzo Palumbo, Lydia Magistro, Giuseppe Brancato, Enzo Coco, Michaela Stagno d’Alcontres Marullo, Melchiorre Briguglio, Franco Providenti, Enzo Colavecchio, Maurizio Ballistreri, Sergio Todesco, Dario Caroniti, Marianna Gensabella, Domenico Interdonato, Giuseppe Sobbrio, Nino Arcoraci, Grazia Paino, Livio Lucà Trombetta, Carla Fortino, Alfonsa Pizzo, Maria Celeste Celi, Angelo Miceli, Cettina Donato, Enza Tosi, Francesco Venuti e Nino Quartarone. Questo gruppo è riuscito a coinvolgere l’ex presidente del Consiglio Comunale  Emilia Barrile insieme ai componenti il civico consesso del tempo, che hanno adottato la delibera di conferimento della cittadinanza onoraria.