Una Ciclovia della Magna Grecia, l’ambizioso progetto per unire Calabria e Sicilia: la pista passerà da Messina fino a Pozzallo

23 ottobre 2018 Culture

Si è svolta questa mattina alla Regione Calabria la riunione di insediamento del tavolo tecnico che si occuperà di sovrintendere alla realizzazione della Ciclovia della Magna Grecia.

La riunione, convocata dall’Ass. Roberto Musmanno e dal Sen. Franco Bruno, consulente della Giunta per la ciclabilità in Calabria, è servita per costituire un gruppo di lavoro interdipartimentale per verificare lo stato di fatto e avviare il necessario lavoro tecnico propedeutico alla nascita della “greenway”.

Il progetto della pista della Magna Grecia è particolarmente ambizioso, abbraccerà tutta la nostra regione puntando alla valorizzazione delle coste e delle peculiarità paesaggistiche, naturali, culturali ed enogastronomiche lungo il suo percorso.

La ciclovia della Magna Grecia è tra le dieci già pianificate e finanziate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Lunga 1000 chilometri, partirà da Rocca Imperiale, sul versante jonico nord, per approdare a Tortora sul versante tirrenico opposto, passando per Reggio Calabria. La pista però abbraccerà anche la vicina Basilicata, toccando Metaponto, Maratea e Lagonegro. Non solo, anche la Sicilia entrerà a far parte della ciclovia più grande d’Europa, con un percorso che andrà da Messina a Pozzallo, in provincia di Ragusa, passando per Catania, Siracusa e Pachino.

Complessivamente, sono stati stanziati circa 370 milioni di euro e la sola Calabria ne ha messi in preventivo 150. In Calabria la Ciclovia della Magna Grecia sarà lunga 770 km e toccherà quasi tutti i comuni costieri.

Durante la riunione si è deciso di dare avvio al più presto alla consultazione con i sindaci dei comuni interessati e con le associazioni del settore.

Presente all’incontro anche l’Assessore all’urbanistica Franco Rossi che ha sottolineato l’importanza del rapporto tra paesaggio e mobilità dolce e ha riferito come nei vari incontri sul territorio abbia avuto modo di riscontrare grande interesse verso il progetto.

Il progetto della ciclovia della Magna Grecia è una grande opportunità per lo sviluppo della regione e può rappresentare un punto di svolta non solo turistico, ma anche economico” -ha dichiarato l’assessore Musmanno. “Sono stati già definiti il protocollo di intesa per la progettazione e la realizzazione e un rapporto di fattibilità, supervisionato dal vicepresidente della Giunta regionale prof. Russo; si tratta, ora -ha concluso Musmanno- di accelerare sulla ricognizione delle piste già esistenti e creare immediatamente un unico brand che diventi il simbolo della Calabria a due ruote”.