Messina, garza dimenticata dentro corpo paziente: sanitari dovranno risarcire 20 mila euro

31 ottobre 2018 Inchieste/Giudiziaria

I giudici d’appello della Corte dei conti hanno condannato medici e infermieri (Vincenzo Morici, Concetto Fleres, Vincenzo Crimì e Cristina Finocchiaro) al pagamento di 5 mila euro ciascuno all’Asp di Messina perché durante un intervento chirurgico hanno dimenticato una garza nel corpo di una paziente. L’intervento di colecistectomia e surrenectomia sinistra laparotomica fu eseguito il 20 ottobre 2009 e la paziente fu dimessa dopo un regolare decorso. Ma qualche mese dopo la donna venne nuovamente ricoverata, subendo un nuovo intervento per la rimozione della garza. In primo grado i medici e infermieri furono condannati al pagamento complessivo di 15 mila euro, ora diventati 20 mila.