Delitto Scipilliti, Fortunata: “L’ho ucciso io, Ceccio non era a Savoca”

1 novembre 2018 Inchieste/Giudiziaria

Sono stata io ad uccidere Roberto Scipilliti. Fabrizio Ceccio non c’entra in questa storia. Era nascosto in casa sua, ad Augusta, non era nemmeno con me quel giorno, a gennaio 2017, a Savoca”. Fortunata Caminiti ieri mattina ha tentato di scagionare nell’ultimo impeto processuale possibile il suo amante dall’accusa di omicidio.