MESSINA: Papardo, prelievo multiorgano su una 68enne

13 novembre 2018 Cronaca di Messina

Eseguito un prelievo multiorgano all’ospedale Papardo dall’equipe guidata dalla dottoressa Sara Niosi. Grazie al consenso dei figli e del marito, sono stati espiantati reni e fegato sul corpo di una donna di 68 anni, colpita da un devastante emorragia cerebrale.

La paziente era stata trasportata d’urgenza al Pronto soccorso del Papardo dopo che si era sentita male in casa. Alla donna è stata diagnostica un’emorragia cerebrale e nonostante avesse lottato per la vita e visto che non c’erano speranze i familiari hanno deciso di compiere il nobile gesto che darà nuova vita a pazienti in lista d’attesa.

Il delicato prelievo multiorgano è stato eseguito domenica notte da un’equipe specializzata di cui facevano parte, oltre alla coordinatrice per il prelievo organi, la dott.ssa Niosi, dai medici Antonia Ripepi (Referente locale espianti), Silvana Lazzaro e Mara Zucchetti; dai coordinatori infermieri Felica Maria Iaria, Livio Andronico, nonché da personale infermieristico composto da Maria Stornanti e Piero Ardizzone.

Le delicate attività di osservazione sono state condotte dal team della Struttura complessa di Rianimazione diretta dal dott. Tanino Sutera e da medici e infermieri dell’ospedale Papardo.