Messina, l’Edil Valley sequestrata nel 2016 viene restituita ai Pellegrino

17 novembre 2018 Inchieste/Giudiziaria

L’impresa “Edil Valley” di Manuel Giuseppe Pellegrino, sequestrata nel giugno del 2016 dalla Dia nell’ambito di un provvedimento ablativo più vasto, che colpì il padre, il 55enne Giuseppe Pellegrino, è stata restituita al proprietario insieme agli altri beni sequestrati a suo tempo.

Il procedimento di prevenzione ha riguardato Giuseppe Pellegrino, come titolare effettivo di beni e aziende ed i figli Manuel Giuseppe e Stefano, nonché la moglie del primo, Francesca De Luca, come presunti intestatari fittizi del patrimonio. Tutti i beni sono stati integralmente restituiti ai titolari e proprietari, con i provvedimenti di primo e secondo grado.

Già i giudici della Sezione misure di prevenzione, in primo grado avevano respinto la proposta di confisca avanzata dalla Dda – che aveva ottenuto il sequestro temporaneo – della ditta “La bottega della frutta” di Stefano Pellegrino, e della ditta individuale “De Luca Francesca”, oltre che dell’immobile commerciale nella frazione di Mili Moleti, cointestato ai coniugi Pellegrino-De Luca.