LESIONI AGGRAVATE E STALKING, CONDANNATO A 2 ANNI E 2 MESI ANTHONY MUNAFO’

12 Dicembre 2018 Inchieste/Giudiziaria

di Leonardo Orlando – I giudice del tribunale di Barcellona (presidente del collegio Antonino Orifici, componenti Valeria Giole e Daniele Buzzanca) hanno riqualificato l’originario reato di tentato omicidio nei confronti dell’ex fidanzata, in quello meno grave di lesioni aggravate e stalking, condannando il barcellonese Anthony Munafò, 29 anni, ritenuta la continuazione dei reati, a 2 anni e 2 mesi di reclusione. Il giovane, inoltre, è stato condannato al risarcimento dei danni in sede civile e delle spese legali in favore della persona danneggiata che si è costituita parte civile con l’assistenza dell’avvocato Gabriella Caccamo. Infine, lo stesso imputato, difeso dall’avvocato Paolo Pino, è stato assolto dal reato di danneggiamento dell’auto della sua ex ragazza. Il pm Sarah Caiazzo, aveva chiesto la condanna a 4 anni di reclusione, ritennendo fosse prevalente il reato di stalking rispetto all’iniziale ipotesi di tentato omicidio e ciò perchè nel dibattimento è emersa la resistenza volontaria in quanto il fatto si configurava come minaccia grave. Lo stesso Tribunale ha inoltre dichiatrto cessata l’efficacia della misura cautelare applicata all’imputato, il quale torna libero. da Gazzetta del Sud