MESSINA: La trasmissione di Rai1 “Linea verde life” in città per i bus elettrici

11 Gennaio 2019 Cronaca di Messina

I sedici bus elettrici arrivati a novembre 2018 fa in città (e in circolazione tra qualche mese) stanno suscitando parecchia curiosità, perchè Messina è la prima città in Sicilia e tra le prime in Italia a dotarsi di un’intera flotta di bus elettrici per il trasporto pubblico urbano, voluti a marzo scorso dall’ex assessore alla Mobilità Gaetano Cacciola e dal presidente dell’Atm Giovanni Foti.

“La troupe della trasmissione televisiva Linea Verde Life di Rai 1, che sta girando l’Italia proponendo il tema della sostenibilità urbana, – ha dichiarato l’attuale assessore con delega ai Fondi extra bilancio comunale Carlotta Previti – ha fatto tappa nella nostra città per un tour dimostrativo dei nuovi bus, acquistati con i fondi europei del Pon Metro 2014–2020”. Il programma, condotto da Chiara Giallonardo e Marcello Masi, per la regia di Moira Anastagi Di Robilant, andrà in onda domani, sabato 12, alle ore 12.20. Le riprese televisive sono state effettuate con il supporto tecnico-logistico dello staff comunicazione del ponmetromessina e dell’ufficio filmcommission Città di Messina.

Tutte le informazioni relative al programma del PON Metro sono presenti sul sito dell’AdG al link http://www.ponmetro.it/ mentre all’account https://twitter.com/ponmetro1420 è possibile trovare news, foto e filmati sugli eventi nazionali.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione