Migranti, Sea Watch va a Catania: maggiorenni trasferiti a Messina

30 Gennaio 2019 Mondo News

Il lungo viaggio della Sea Watch 3 si concluderà a Catania. A decidere che il porto etneo sarà quello in cui sbarcare i 47 migranti recuperati nel Mediterrano oltre una settimana fa è stato il ministero degli Interni.

Lo stallo che durava da diversi giorni, con la nave dell’ong tedesca ferma davanti il litorale aretuseo, si è sbloccato nelle scorse ore, dopo che il premier Giuseppe Conte ha annunciato l’accordo con altri sette paesi europei – tra i quali Francia e Germania – per la redistribuzione dei migranti.

Fondi del Viminale fanno sapere che il porto etneo è stato scelto per «la presenza di centri ministeriali per l’accoglienza dei minori». Nelle scorse ore il tribunale per i minorenni di Catania, presieduto da Maria Francesca Pricoco, ha emesso i provvedimenti per nominare i tutori di ciascuno dei minorenni presenti a bordo «al fine delle attività previste dalla disciplina interna e dalla normativa internazionale». Per i maggiorenni, invece, la destinazione finale sarà l’hotspot di Messina.