Giro di fatture false a Barcellona, il prefetto sospende il consigliere comunale indagato

13 Febbraio 2019 Inchieste/Giudiziaria

di Enrico Di Giacomo – Il prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, ha sospeso dalle funzioni di consigliere comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Salvatore Imbesi, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’imprenditore è stato arrestato nell’ambito dell’operazione «Succhi d’oro» dalla Guardia di finanza che ha scoperto un giro di fatture false per oltre 20 milioni di euro e l’indebita percezione di un finanziamento europeo di circa 5 milioni.

Si è proceduto anche al sequestro preventivo per circa 10 milioni di euro su quote sociali, conti correnti, disponibilità finanziarie e immobiliari. I reati ipotizzati sono truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, riciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.