Giro di fatture false a Barcellona, il prefetto sospende il consigliere comunale indagato

13 Febbraio 2019 Inchieste/Giudiziaria

Il prefetto di Messina, Maria Carmela Librizzi, ha sospeso dalle funzioni di consigliere comunale di Barcellona Pozzo di Gotto, Salvatore Imbesi, destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere.

L’imprenditore è stato arrestato nell’ambito dell’operazione «Succhi d’oro» dalla Guardia di finanza che ha scoperto un giro di fatture false per oltre 20 milioni di euro e l’indebita percezione di un finanziamento europeo di circa 5 milioni.

Si è proceduto anche al sequestro preventivo per circa 10 milioni di eurosu quote sociali, conti correnti, disponibilità finanziarie e immobiliari. I reati ipotizzati sono truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, riciclaggio, emissione ed utilizzo di fatture per operazioni inesistenti e sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte.