A Messina al via la consegna della posta anche al pomeriggio e nei week-end

4 Aprile 2019 Cronaca di Messina

È partito nei giorni scorsi il nuovo servizio di recapito di Poste Italiane nella città di Messina e provincia. Il nuovo modello “Joint Delivery” garantirà la consegna della corrispondenza anche al pomeriggio e nei week-end.

La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte: la prima, denominata “linea di Base”, garantisce la consegna quotidiana di tutti i prodotti postali nella propria area di competenza; la seconda, chiamata “Linea Business”, è dedicata alla consegna dei pacchi e dei prodotti e-commerce in fasce orarie estese fino alle 19,45 e durante i fine settimana.

Per garantire consegne più “ecologiche”, sono entrati in funzione, presso il centro di recapito di Messina Olimpia, i nuovi motocicli elettrici a tre ruote, alimentati elettricamente al 100%.

Poste Italiane garantisce il servizio di recapito quotidiano ai circa 237mila abitanti di Messina e ai circa 395 mila abitanti della provincia, alle 113mila abitazioni della città e alle 193 mila della provincia, ai 44mila numeri civici della città (146 mila in provincia), alle 6mila attività commerciali (13 mila sempre in provincia) e, infine, ai 4 mila uffici di Messina (e anche ai 7 mila uffici che insistono sulla provincia).

Il “Nuovo Modello di Recapito”, introdotto ad aprile dello scorso anno, è parte integrante del piano industriale quinquennale di Poste Italiane presentato dall’amministratore delegato Matteo Del Fante e finalizzato alla creazione di una rete ancor più efficiente ed efficace, capace di offrire un servizio più flessibile ai cittadini.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione