AMMINISTRATIVE 2019: TUTTI I RISULTATI

29 Aprile 2019 Politica

Si è conclusa nella notte la maratona elettorale in 34 comuni siciliani, fra i quali 10 in provincia di Messina, ovvero Brolo, Leni, Longi, Oliveri, Tortorici, Spadafora, Rometta, Mandanici, Forza d’Agrò e Condrò.

Il risultato delle urne ha portato a qualche novità e a qualche riconferma, a partire dal comune di Rometta, dove Nicola Merlino ha mantenuto la fascia tricolore con il 57,20% delle preferenze, a fronte del 42,80% di Enrico Etna.

A vincere a Brolo è l’ex deputato Pippo Laccoto, che torna a sedere sulla poltrona da primo cittadino con il 46% dei voti, mentre l’uscente Irene Riccardello si ferma al 38,4%.

Sia la Ricciardello che Etna, a Rometta, erano stati “sponsorizzati” dal sindaco di Messina Cateno De Luca nel corso del suo lungo tour elettorale per i 108 comuni della provincia.

Si tinge di rosa Spadafora, dove Tania Venuto (primo sindaco donna del comune tirrenico) ha prevalso su Lillo Pistone con il 35,74% delle preferenze (contro il il 34,56%) mentre Giuseppe D’Amico ha ottenuto il 29,70%.

Vittoria netta a Leni per Giacomo Montecristo, che incassa il 69,54% i voti. Distanti Giulia Mastroeni (22,56%) e Sergio Russo (7,91%).

Sarà invece Emanuele Galati (36,90%) il primo cittadino di Tortorici, che ha avuto la meglio su Antonio Paterniti (36,24%) e Maurilio Foti (26,86%), mentre a Condrò Giuseppe Pietro Catanese (50,42%) vince al fotofinish su Giuseppe Scattareggia (49,58%.): fra loro appena 3 voti di scarto.

Cento otto  i voti di differenza invece fra Antonino Fabio (549 preferenze) e Nino Miceli (441) a Longi.

A Oliveri il nuovo sindaco è Francesco Iarrera, che con il 47,91% delle preferenze ha sconfitto Giuseppe di Benedetto (30,06%) e Sergio Lembo (22,03%).

Vittoria con 17 voti di scarto a Forza d’Agrò per Bruno Miliadò (324), esponente della lista “Insieme”, che sconfigge Melina Gentile (307), mentre a Mandanici torna Giuseppe Briguglio, che ha la meglio su Mario Scigliano e torna a indossare la fascia tricolore dopo 12 anni.

 

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione