UNIME: Presentata la Rassegna “Leggere il presente”

30 Aprile 2019 Culture

Si è svolta stamane, presso la Sala Senato dell’Università di Messina, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2019 della Rassegna “Leggere il presente”, organizzata dall’Ateneo in collaborazione con Taobuk. All’incontro sono intervenuti il Rettore, prof. Salvatore Cuzzocrea, il Prorettore Vicario, prof. Giovanni Moschella e il Presidente Taobuk, dott.ssa Antonella Ferrara. “Desidero ringraziare Taobuk e la dott.ssa Ferrara – ha commentato il Rettore – per aver voluto riproporre questa collaborazione con l’Ateneo. Si tratta di una sinergia, estesa a due anni invece di uno soltanto, che rappresenta una vetrina preziosa per i nostri studenti ed un risultato importante per la Terza Missione dell’Ateneo. L’accordo con Taobuk si fonda su un percorso progettuale che, oltretutto favorirà il confronto con personaggi di spessore della società italiana ed il volano per l’Università può essere davvero importantissimo”.

“La Rassegna ‘Leggere il presente’ – ha aggiunto la dott.ssa Ferrara –  nasce da una volontà comune e da una partnership fondamentale sia per il festival Taobuk che per l’Ateneo. Con la Rassegna si guarderà al presente attraverso lo sguardo di varie parti sociali: giustizia, letteratura, giornalismo, economia, antichità classica, attualità e ciascun libro rappresenterà uno spunto per la discussione di diversi filoni tematici”.  Nell’ambito del festival, invece, ci sarà  un momento dedicato alla formazione; grazie ad una convenzione, saremo in grado di riconoscere crediti formativi ai giovani studenti che vorranno conoscere il modo in cui si realizza un grande evento. Ognuno di loro potrà collaborare con la direzione artistica, con l’ufficio stampa e con gli altri settori che consentono la realizzazione del Festival” .

Il primo incontro della Rassegna  si svolgerà mercoledì 8 maggio, alle ore 10.30 presso l’Aula Magna del Rettorato. Ospite dell’Ateneo sarà il Magistrato Gherardo Colombo che, mediante una conversazione su “Il legno storto della giustizia”, racconterà cosa significa al giorno d’oggi agire nel mondo variegato della giustizia.

Di seguito il programma completo degli incontri:

– 8 maggio: Gherardo Colombo, conversazione su “Il legno storto della giustizia” (Garzanti)
– 12 giugno: Eraldo Affinati, conversazione su “Tutti i nomi del mondo” (Mondadori)
– 14 giugno: Tito Boeri, conversazione su “Populismo e stato sociale” (Laterza)
– 26 giugno: Luciano Canfora, conversazione su “La scopa di Don Abbondio” (Laterza),
– ottobre: Samantha Cristoforetti, conversazione su “Diario di un’apprendista astronauta” (La Nave di Teseo).