La minaccia di morte con una pistola giocattolo. La Polizia di Stato esegue misura di allontanamento dalla casa coniugale

10 Maggio 2019 Cronaca di Messina

E’ stata eseguita nella giornata di ieri, dagli agenti del Commissariato di P.S. di Capo d’Orlando, la misura cautelare dell’allontanamento dalla casa coniugale a carico di un cinquantaseienne dello stesso Comune. La misura richiesta dal P.M. della Procura della Repubblica di Patti, dott. Andrea Apollonio, ed emessa dal GIP dello stesso Tribunale, dott. Ugo Domenico MOLINA, scaturisce dall’intervento effettuato dalla Polizia di Stato, lo scorso 29 aprile, presso l’abitazione dell’indagato su richiesta della ex moglie a seguito dell’ennesima lite e delle minacce che l’uomo aveva effettuato nei confronti della donna.

Minacce di morte che questa volta l’uomo aveva compiuto mostrando alla donna una pistola che i successivi accertamenti hanno dimostrato essere un’arma giocattolo in metallo priva di tappo rosso. L’intervento degli agenti, la successiva perquisizione domiciliare e gli atti compiuti a seguito della denuncia presentata dalla donna, hanno permesso di ricostruire angherie e vessazioni subite.

Situazione analoga era stata riscontrata dagli stessi agenti del Commissariato di Capo d’Orlando appena poche settimane fa: una donna, stavolta di Brolo, costretta a subire maltrattamenti e umiliazioni da parte del marito. In questo caso, notificato all’uomo la misura cautelare del divieto di soggiorno nel paese in cui vive la moglie.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione