Elezioni Unime, ecco i nomi dei nuovi rappresentanti agli organi superiori

15 Maggio 2019 Culture

In 6296 si sono recati alle urne ieri e oggi per eleggere gli studenti Calogero Collura, Alberto Baldone, Emanuele Faraone, Andrea Muscarà e Droussi Ouahib come nuovi senatori accademici dell’Università di Messina, insieme a Ludovico Irrera e Roberta Milo, come rappresentanti del Comitato sovrintendente alle attività sportive universitarie (Csasu), a Kevin Bonasera, Manuel Davide Morabito e Teodoro Pietro Di Certo, per l’Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), e a Vera Gregoli e Salvatore Marchiafava, per il Consiglio d’amministrazione (Cda).

Ha votato il 26,63% dei 23195 aventi diritto (tra cui 123 astenuti), 3179 ieri e 2533 oggi, che hanno potuto scegliere fra le due coalizioni formatesi agli organi superiori: Maestrale e O.R.U.M., composte rispettivamente da otto e sei associazioni.

In tre sono saliti per “Maestrale” (che ha ottenuto 2847 voti) al Senato Accademico e sono Calogero Collura (dell’associazione “I figli di Ippocrate”, salito con 822 voti), Alberto Baldone (dell’associazione “Orione”, salito con 736 voti) ed Emanuele Faraone (dell’associazione “UniXme”, salito con 576 voti); mentre solo in due sono stati eletti per “O.R.U.M.” (che ha ottenuto 2770 voti), ovvero Andrea Muscarà (dell’associazione “Morgana”, salito con 1161 voti) e Droussi Ouahib (dell’associazione “Antares”, salito con 425 voti).

Gli altri due candidati di “Maestrale”, Armando Falliti e Ludovico Irrera, hanno invece ottenuto 542 e 116 voti; mentre Roberta Milo, Antonio Sebastiano Restifo e Alessandra Torre di “O.R.U.M.” hanno raggiunto 394, 307 e 410 voti.

Allo Csasu vince la lista “Maestrale” con 2603 voti, di cui 1959 per Ludovico Irrera, e 2475 per “O.R.U.M.”, 1766 rivolti a Roberta Milo; mentre, all’Ersu la situazione si capovolge: 3105 per “O.R.U.M.”, fra cui 1628 a Manuel Davide Morabito e 725 a Teodoro Pietro Di Certo, e 2457 per “Maestrale”, di cui 1797 verso Kevin Bonasera.

Non salgono, invece, Mariangela Manto (“Maestrale”, 389 voti) ed Eleonora Taranto (“O.R.U.M., 448 voti) come rappresentanti allo Csasu; come non ottengono il seggio per l’Ersu Gabriele Lauricella (283 voti) e Cosimo Sgambelluri (153 voti), fra i candidati di “Maestrale”, e Alberto Armone (194 voti) e Giuseppe Tancredi Patanè (308 voti), fra quelli di “O.R.U.M.”, .

Al Cda, infine, “Maestrale” ha ottenuto 2684 voti e “O.R.U.M.” 2483. I rappresentanti saranno rispettivamente Vera Gregoli e Salvatore Marchiafava (2206 e 1673 voti), mentre non sono saliti i candidati Daniele Masano (“Maestrale, 257 voti) e, per “O.R.U.M.”, Barbara Billè, Eleonora Taranto e Giovanni Veneziano Broccia (252, 199 e 47 voti).

Ma in questi due giorni hanno avuto luogo anche le elezioni per il Consiglio nazionale degli studenti (Cnsu), di cui ancora non si sanno i risultati, in quanto organo nazionale, e che vedono come unica candidata dell’Università di Messina Alessandra Rundo Sotera, con la lista Azione universitaria.