Elezioni Unime, ecco i nomi dei nuovi rappresentanti agli organi superiori

15 Maggio 2019 Culture

In 6296 si sono recati alle urne ieri e oggi per eleggere gli studenti Calogero Collura, Alberto Baldone, Emanuele Faraone, Andrea Muscarà e Droussi Ouahib come nuovi senatori accademici dell’Università di Messina, insieme a Ludovico Irrera e Roberta Milo, come rappresentanti del Comitato sovrintendente alle attività sportive universitarie (Csasu), a Kevin Bonasera, Manuel Davide Morabito e Teodoro Pietro Di Certo, per l’Ente regionale per il diritto allo studio universitario (Ersu), e a Vera Gregoli e Salvatore Marchiafava, per il Consiglio d’amministrazione (Cda).

Ha votato il 26,63% dei 23195 aventi diritto (tra cui 123 astenuti), 3179 ieri e 2533 oggi, che hanno potuto scegliere fra le due coalizioni formatesi agli organi superiori: Maestrale e O.R.U.M., composte rispettivamente da otto e sei associazioni.

In tre sono saliti per “Maestrale” (che ha ottenuto 2847 voti) al Senato Accademico e sono Calogero Collura (dell’associazione “I figli di Ippocrate”, salito con 822 voti), Alberto Baldone (dell’associazione “Orione”, salito con 736 voti) ed Emanuele Faraone (dell’associazione “UniXme”, salito con 576 voti); mentre solo in due sono stati eletti per “O.R.U.M.” (che ha ottenuto 2770 voti), ovvero Andrea Muscarà (dell’associazione “Morgana”, salito con 1161 voti) e Droussi Ouahib (dell’associazione “Antares”, salito con 425 voti).

Gli altri due candidati di “Maestrale”, Armando Falliti e Ludovico Irrera, hanno invece ottenuto 542 e 116 voti; mentre Roberta Milo, Antonio Sebastiano Restifo e Alessandra Torre di “O.R.U.M.” hanno raggiunto 394, 307 e 410 voti.

Allo Csasu vince la lista “Maestrale” con 2603 voti, di cui 1959 per Ludovico Irrera, e 2475 per “O.R.U.M.”, 1766 rivolti a Roberta Milo; mentre, all’Ersu la situazione si capovolge: 3105 per “O.R.U.M.”, fra cui 1628 a Manuel Davide Morabito e 725 a Teodoro Pietro Di Certo, e 2457 per “Maestrale”, di cui 1797 verso Kevin Bonasera.

Non salgono, invece, Mariangela Manto (“Maestrale”, 389 voti) ed Eleonora Taranto (“O.R.U.M., 448 voti) come rappresentanti allo Csasu; come non ottengono il seggio per l’Ersu Gabriele Lauricella (283 voti) e Cosimo Sgambelluri (153 voti), fra i candidati di “Maestrale”, e Alberto Armone (194 voti) e Giuseppe Tancredi Patanè (308 voti), fra quelli di “O.R.U.M.”, .

Al Cda, infine, “Maestrale” ha ottenuto 2684 voti e “O.R.U.M.” 2483. I rappresentanti saranno rispettivamente Vera Gregoli e Salvatore Marchiafava (2206 e 1673 voti), mentre non sono saliti i candidati Daniele Masano (“Maestrale, 257 voti) e, per “O.R.U.M.”, Barbara Billè, Eleonora Taranto e Giovanni Veneziano Broccia (252, 199 e 47 voti).

Ma in questi due giorni hanno avuto luogo anche le elezioni per il Consiglio nazionale degli studenti (Cnsu), di cui ancora non si sanno i risultati, in quanto organo nazionale, e che vedono come unica candidata dell’Università di Messina Alessandra Rundo Sotera, con la lista Azione universitaria.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione