Messina: due giovani sorpresi a rubare nell’ex hotel Paradise. Arrestati dai Carabinieri

16 Maggio 2019 Cronaca di Messina
Nella notte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Messina hanno arrestato S.G., 31enne pregiudicato ed R.A., 29enne, entrambi messinesi, ritenuti responsabili del reato di concorso in tentato furto aggravato. Intorno alla mezzanotte, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile, allertati dalla Centrale Operativa, hanno sorpreso i due giovani all’interno di un hotel della zona nord, attualmente chiuso e sottoposto a custodia giudiziaria, mentre, utilizzando un grosso martello, stavano frantumando i sanitari dei servizi igienici per impossessarsi della rubinetteria metallica. Da un accurato sopralluogo i Carabinieri hanno infatti recuperato circa 25 kilogrammi di rubinetteria già smontata e ammassata in un cesto nonché numerosi cavi di rame, asportati dall’impianto elettrico e raccolti in altro contenitore. I militari inoltre hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro alcuni arnesi da lavoro utilizzati per la commissione del reato. I due giovani pertanto sono stati arrestati in flagranza per tentato furto aggravato in concorso e la refurtiva è stata restituita al custode giudiziario. I due arrestati, nella mattinata odierna, sono comparsi davanti al Giudice del Tribunale di Messina che ha convalidato l’arresto operato dai Carabinieri ed ha applicato ad S.G. la misura cautelare degli arresti domiciliari, mentre per R.A. è stata disposta la misura dell’obbligo di dimora.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione