‘AMICI’, DOMANI L’ORA DELLA VERITA’. ALBERTO URSO CI SPERA. MESSINA E’ CON LUI

24 Maggio 2019 Culture

Dopo circa 200 esibizioni e una passerella di grandi ospiti, da John Travolta a Raffaella Carrà, è l’ora della verità. Nella finale del 25 maggio su Canale 5 si deciderà chi merita il titolo di miglior cantante e miglior ballerino della scuola di “Amici”. Li abbiamo visti lottare contro le opinioni pungenti e le rivoluzioni nel regolamento volute da Loredana Bertè, litigare tra loro (come Alberto Urso e Mameli), amarsi (come Jefeo e Ludovica) e sfidarsi per dimostrare di essere la voce migliore (come Tish e Giordana).

Tra i ragazzi di cui vi parleremo in queste pagine, per ricordarne il grande talento, qualcuno non è arrivato alla finale di sabato. Ma tutti hanno lasciato il segno per bravura, personalità e tenacia, quella che li ha portati verso il giorno più lungo di questa diciottesima edizione. “Amici” però non si vince solo con le note più alte e i passi di danza più precisi, ma anche grazie all’amore del pubblico e, quindi, del televoto.

PICCOLI TENORI CRESCONO
Alberto Urso, il tenore di Messina, era già bravo quando a 12 anni faceva capolino sul palco di Ti lascio una canzone. I suoi occhi azzurri e le movenze non sono cambiati. E oggi, grazie al talent, ha tirato fuori anche il suo carattere. Entrato a scuola con l’unanimità dei professori, Alberto si è distinto per la capacità di uscire dalla sua “zona di comfort”, cantando non solo i classici del suo genere, ma mettendosi alla prova anche con la musica pop. A Messina sale l’attesa per la finale. Messina è pronta per sostenere il tenore e a piazza Cairoli oltre al maxischermo ci sono pronte anche le maglie per tifare Alberto e vivere in piazza questa finalissima del talent di Canale 5.

«Corri a piazza Cairoli per accaparrarti gratuitamente la maglia celebrativa non ufficiale per Alberto Urso in distribuzione domani a piazza Cairoli durante la proiezione della finale di Amici 2019».

L’iniziativa è offerta da sponsor privati con la collaborazione di Messina Incentro, le maglie saranno in distribuzione dalle 19,30.

IL RITMO È DI FAMIGLIA
A soli 22 anni, l’esperienza nel ballo di Rafael Quenedit Castro è davvero invidiabile. Non è un caso, infatti, che sia uno dei preferiti dalla maestra di danza Alessandra Celentano. Nato a Cuba, di formazione classica, Rafael segue le orme del fratello Carlos, più grande di 10 anni, e di zio Ernesto, anche lui insegnante di danza.

UNA VOCE DI CARATTERE
È difficile incontrare donne così forti e dotate allo stesso tempo di grande sensibilità. Giordana Angi è nata a Vannes, nel Nord della Francia, e scrive e canta in italiano, inglese e francese. Nella sua giovane carriera ha collaborato con Tiziano Ferro, che ha creduto nel suo talento. Amatissima dal pubblico, apprezzata dai coach, ma non da Rudy Zerbi, ha difeso i colori della sua squadra in emozionanti sfide.

FORZA E DISCIPLINA
Ogni anno Amici presenta ballerini impeccabili nella tecnica e altri magari meno precisi ma che sanno arrivare al cuore. Vincenzo Di Primo riesce a unire perfezione ed emozione ed è versatile sia nella danza classica che nel modern. Loredana Bertè ha sempre sottolineato, però, che con quel fisico minuto difficilmente potrà mai diventare una stella come Roberto Bolle.

LA LEONESSA DEL MICROFONO
Tish è l’artista che ha fatto più discutere, a partire dai puntini che fiera sfoggia sulle guance. Non sono nei, ma segni distintivi che porta addosso da quando ha 14 anni. Ad Amici ha sfoderato una grandiosa voce soul e un carattere agguerrito da vera leonessa.