Individuati i resti di Sebastiano Tusa, morto nel disastro aereo in Etiopia

Il riconoscimento dei resti è stato fatto attraverso un esame comparativo del Dna dell’archeologo di fama internazionale che era anche assessore regionale ai Beni culturali.Gli accertamenti proseguono sugli oltre tremila reperti recuperati sul luogo dell’impatto. La società inglese incaricata degli accertamenti conta di concludere la sua attività entro il mese di ottobre.

L’assessore regionale ai Beni culturali della Regione siciliana, Sebastiano Tusa, sovrintendente del mare era tra i passeggeri a bordo dell’aereo dell’Ethiopina Airlines caduto questa mattina alle 8,44. Doveva andare a Malindi, Nairobi.

Il Boeing 737 della Ethiopian Airlines con 157 persone a bordo si è schiantato sei minuti dopo il decollo da Addis Abeba e non ci furono superstiti. Fra le vittime otto italiani, tra cui Tusa.