Due evasi dal carcere di Barcellona, catturati dopo una notte di ricerche

14 Luglio 2019 Cronaca di Messina

Tornano in cella i due detenuti scappati dal carcere di Barcellona Pozzo di Gotto. Dopo ore di ricerche, è stato arrestato il siracusano Emanuele Gallaro, rintracciato nella zona del lungomare e il palermitano Angelo Castronovo, ritrovato in contrada Aia Scarpaci.

Per Gallaro, che avrebbe fatto perdere le tracce in mare, è stata necessaria la cooperazione tra i poliziotti penitenziari del carcere e del nucleo di Barcellona, del personale giunto dal vicino Reparto e Nucleo Provinciale T.P. di Messina e della Capitaneria di porto. A dichiararlo è il segretario generale dell’O.S.A.P.P., Domenico Nicotra.

“Troppe volte abbiamo denunciato le criticità di un Istituto che dall’oggi al domani è stato adattato a casa Circondariale. E altrettante volte è stata denunciata la gravissima carenza di organico. Anche questa volta – conclude Nicotra – la professionalità della Polizia Penitenziaria ha dimostrato il suo valore ma adesso è necessario che già dalla prossima mobilità nazionale si preveda un incremento di organico.”

Pochi giorni fa un’altra evasione, stavolta dal carcere di Trapani: un uomo, un albanese di 32 anni, arrestato per traffico di droga ed evasione, ha scavalcato il muro di cinta dell’istituto e si è dileguato. Il detenuto evaso è stato poi ritrovato in campagna, tra Fulgatore e Ummari. Ad accorgersi della fuga, furono gli agenti penitenziari che allo scadere dell’ora d’aria, non hanno più ritrovato il detenuto.