Transito tifosi del 27 marzo scorso. Il Questore di Messina emette DASPO a carico di tre ultras nocerini

3 Settembre 2019 Cronaca di Messina

Hanno un’età compresa tra i 23 e i 39 anni gli ultras nocerini raggiunti da provvedimento D.A.SPO della durata di anni cinque, con obbligo di presentazione, emesso dal Questore e convalidato dal GIP presso il Tribunale di Messina.

 

Sono stati i poliziotti della locale D.I.G.O.S. a risalire alla loro identità e a individuarne le responsabilità quali autori, lo scorso 27 marzo, di atti intimidatori e furto di generi alimentari. 

 

I tre soggetti, tutti con precedenti di polizia a loro carico per reati quali violenza privata, favoreggiamento e furto aggravato, insieme agli altri ultras di rientro da una trasferta effettuata in provincia di Enna in occasione della gara Troina-Nocerina, hanno fatto sosta in una pasticceria messinese e, approfittando della ressa creatasi, hanno sottratto merce per un valore di circa 200 euro. 

 

Fondamentale la visione ed analisi delle immagini registrate dal sistema di videosorveglianza dell’esercizio commerciale depredato e di quelle filmate dalla Polizia Scientifica in occasione dei servizi predisposti dalla Questura di Messina affinché fosse assicurato il regolare transito in città dei tifosi che viaggiavano a bordo di pulmini e mezzi propri sia all’andata che al ritorno. Preziosa, infine, la collaborazione della Questura di Salerno.

 

Una volta riconosciuti, per i responsabili del furto è immediatamente scattata la segnalazione alla locale Autorità Giudiziaria nonché l’avvio delle procedure per l’irrogazione del provvedimento D.A.SPO

 

I tre ultras non potranno accedere ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive e dovranno presentarsi presso gli uffici di Polizia competenti in occasione di tutti gli incontri di calcio disputati dalla squadra della Nocerina.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione