Lavori sull’acquedotto Fiumefreddo, erogazione dell’acqua ridotta a Messina per due giorni

21 Settembre 2019 Cronaca di Messina

Sono in dirittura d’arrivo i lavori per la messa in sicurezza del versante ‘a rischio’, nella zona di Fondaco Parrino a Forza D’Agrò. Nella giornata di martedì 24 settembre prossimo si eseguirà la parte più delicata che prevede il collegamento della tubazione adduttrice dell’acquedotto di Fiumefreddo sul nuovo tracciato.

I lavori, considerato che dovrà eseguirsi il “taglio” della condotta vecchia e “l’innesto” di quella nuova per circa 200 metri, richiederanno obbligatoriamente il fermo dell’attività di pompaggio e l’immissione in flusso per circa 24 ore e per questo comporteranno un minore apporto di acqua in città, dall’adduttrice principale e dunque possibili riduzioni nei tempi e negli orari di distribuzione in tutte le zone servite.

Amam sta mettendo in campo tutte le risorse possibili per minimizzare i disagi, predisponendo un programma straordinario di gestione ottimale degli apporti idrici in rete e degli interventi da operare, già dalla mattina di lunedì sino a tutta la giornata di mercoledì, che prevede anche il ricorso a fonti di approvvigionamento esterne.

Sul fronte operativo, si cercherà di ottimizzare le fasi di lavoro in modo da ridurre il fermo dell’acquedotto ai tempi minimi necessari per lo svolgimento delle operazioni di taglio e saldatura delle grosse condotte che avverrà a partire dalle ore 5 del prossimo martedì 24 settembre.

Per questo, la riduzione dell’erogazione idrica in città è prevista dal pomeriggio dello stesso martedì, sino al recupero dei livelli dei serbatoi che si prevede per il successivo giovedì 26. «È un momento importante e delicato – afferma il presidente Salvo Puccio – ed è importante essere riusciti a completare i lavori prima dell’autunno, con il rischio incombente del maltempo legato alla stagione che è alle porte e dunque dei possibili nuovi danni che, agendo in modo tempestivo, stiamo prevenendo».

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione