Masterplan, illustrata stamane a Palazzo dei Leoni la rimodulazione degli interventi

8 Novembre 2019 Politica

Si è svolto stamane a Palazzo dei Leoni la conferenza stampa sulle modifiche del piano di interventi inseriti nel Patto per lo Sviluppo della Città di Messina.
La definizione delle linee di realizzazione delle opere costituisce un’importante tappa del percorso di attuazione del cronoprogramma, fortemente voluto dal Sindaco metropolitano Cateno De Luca che punta ad accellerare i tempi di messa in atto dei lavori finanziati nell’ambito del Masterplan e delle altre linee di intervento.
La rimodulazione si è resa necessaria per oltre il 50% dei progetti inseriti originariamente e senza questa revisione si sarebbe andati incontro alla perdita di ingenti fondi che costituiscono un’opportunità unica per l’intero territorio della Città metropolitana di Messina.
Due tipi di scelte strategiche caratterizzano le principali scelte di intervento: la messa in sicurezza delle reti stradali e delle strutture scolastiche che allo stato attuale presentano gravi criticità.
Il Sindaco metropolitano Cateno De Luca ha sottolineato l’esigenza di operare celermente e con efficienza puntando non soltanto a rispettare i termini previsti ma anche ad anticipare le scadenze fissate nel Patto per lo Sviluppo della Città di Messina.
I responsabili del settore tecnico, Armando Cappadonia e Francesco Roccaforte, hanno esaminato gli aspetti tecnici dei nuovi progetti inseriti al posto di quelli “inattuabili” nei tempi previsti dal Masterplan ed hanno sollevato i timori che un eventuale riproporsi dei problemi finanziari e di bilancio che fin qui hanno attanagliato la naturale gestione della Città metropolitana di Messina possa incidere nuovamente sui tempi di attuazione delle procedure di spesa.
Un plauso a tutta l’attività della Città metropolitana di Messina è stato espresso dal Segretario generale Maria Angela Caponetti che ha assicurato il massimo impegno di tutto l’Ente per garantire all’intero territorio i benefici legati alle opere programmate.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione