Lavoro e il patrimonio culturale a Messina: lunedì convegno alla Camera di Commercio

9 Novembre 2019 Agenda & Consigli

La cultura è lavoro: si può dimostrare ed articolare con la realtà. L’incontro video/intervista sul “lavoro e patrimonio culturale a Messina” ideato e voluto dall’Associazione “Consulta Europea e Diritti Umani e Civili”, sede di Messina, nasce come secondo dei due incontri programmati per l’anno 2019. Il primo incontro si è svolto il a maggio con successo e con grande evidenza sui mezzi di comunicazione sul tema “Il lavoro nell’economia messinese e la Z.E.S.”. Sia il metodo intervista sia i contenuti, che lo spessore dei relatori: Piero Orteca, Giornalista e scrittore, sulla macro economia; Marcello Mastrojeni, Direttore Provinciale INPS sull’impatto del “Welfare” per i vantaggi fiscali nella Z.E.S.; Tonino Genovese, Segretario Provinciale CISL di Messina, conoscitore di tutte le dinamiche occupazionale; Ettore Gentile, Segretario Generale dell’Autorità Portuale di Messina sullo stato dell’arte della Z.E.S. e sui suoi molteplici vantaggi, si sono rivelati input validi per gli operatori di settore di Messina e per attrarre investitori esteri. Il numeroso pubblico presente ha dimostrato che quando si affrontano problemi concreti per la città, confortati da relativi suggerimenti operati l’opinione pubblica risponde. Il secondo incontro, particolarmente voluto dalla Presidente dell’Associazione, avv. Cetti Bosurgi, sempre con il metodo delle interviste si arricchirà per l’occasione dell’uso di strumenti audiovisivi, avrà come tema il lavoro e il patrimonio culturale a Messina: si terrà lunedì prossimo 11 novembre 2019 h. 16,30 presso la Sala Borsa della Camera di Commercio. Sarà uno spaccato di opportunità che il patrimonio culturale di Messina può offrire alle imprese, per l’occasione: la Real Cittadella, la rinascita di Messina, audio video creato dal Giornalista A. Tumino con la collaborazione di Franz Riccobono e del maestro Renzo; il Forte San Salvatore, audio video curato dalla Marina Militare; le tre grotte preistoriche, racchiuse in un raggio di soli 15 Km, e precisamente la Grotta di Scodonì (Torrenova), la Grotta di San Teodoro (Acquedolci) e la Grotta del Lauro (Alcara Li Fusi), gioielli della nostra terra. Le presenze istituzionali del Presidente della Camera di Commercio Ivo Blandina, del Presidente della ConfCommercio Carmelo Picciotto, del Segretario Generale dell’Autorità di sistema portuale dello Stretto Ettore Gentile, da Ciccio Rizzo esponente di primo piano tecnico/politico, del Comandante della base navale Marina Militare, Giuseppe Catapano; e le presenze istituzionali dei Sindaci di Messina, Acquedolci, Alcara Li Fusi, Torrenova e Unione dei Nebrodi, stanno a dimostrare quanto importanti possono essere considerati i beni storico/architettonici da valorizzare nel nostro territorio. La cultura è lavoro. Le interviste che saranno curate da due giornalisti professionisti Alessandro Tumino e Natalia La Rosa vedranno protagonisti nelle rispettive competenze. Mirella Vinci, Soprintendente BB.CC.AA.; Salvatore Gueli, Direttore Parco Archeologico del Tindari; Laura Bonfiglio, Paleontologa; Bruno Mancuso, Presidente Unione dei Comuni dei Nebrodi; A. Alberto Di Lapi, esperto Comune di Acquedolci e Pino Galluzzo, Vice Presidente V^ Commissione lavori A.R.S. Cultura, Formazione e Lavoro. Relatore principe sarà Franz Riccobono Vice Presidente Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia. La chiusura del Convegno sarà riservata al Governatore Nello Musumeci, attento politico e competente della materia, che potrà confortarci sulle realizzazioni che ci aspettiamo. Il tutto, e non tutto, in una cornice storica rappresentativa con video e proiezioni che saranno una sorpresa per il pubblico.