Truffa dello specchietto. La Polizia denuncia un presunto truffatore

21 Novembre 2019 Cronaca di Messina

Ancora una volta un tentativo di truffa dello specchietto. Questa volta, però, grazie all’intervento della Polizia di Stato, non andato a segno. E’ successo ieri, in centro città, con il consueto canovaccio: la vittima, di solito una persona anziana, alla guida di un’auto viene accusata di aver danneggiato lo specchietto retrovisore dal truffatore di turno. In realtà, lo specchietto è già rotto e posizionato in  modo da simulare il danno. 

Nel caso di ieri, il malvivente sosteneva altresì di essere stato colpito anche alla mano e che il colpo aveva danneggiato persino l’orologio che teneva al polso. Proponeva, ovviamente, che il danno venisse pagato in contanti, evitando così noiose e costose pratiche assicurative.

Stavolta, però, gli è andata male perché un poliziotto delle Volanti, libero dal servizio, compreso quanto stava accadendo, è intervenuto. I successivi accertamenti hanno confermato i sospetti del poliziotto e portato alla denuncia all’Autorità Giudiziaria del truffatore.

Care lettrici, cari lettori,
vi scrivo per chiedervi di sostenere il lavoro che quotidianamente vi offriamo, anche a costo di grandi sacrifici personali. Sostenere stampalibera.it significa infatti permettere a questa testata giornalistica, che vi accompagna da oltre 10 anni e che continuate a dimostrare di apprezzare sempre più, di crescere con il supporto di collaboratori retribuiti per migliorare la qualità della nostra informazione libera ed indipendente e di lavorare con tranquillità, coraggio e senza mai dover subire i ricatti della politica. In questi ultimi anni il sito è cresciuto molto. E non finiremo mai di ringraziarvi uno ad uno. Purtroppo però i ricavi della pubblicità, sempre di meno a causa della chiusura definitiva, cagionata dalla pandemia, di molte attività già in crisi, non sono sufficienti a coprire i costi. In un momento in cui quasi tutti i siti e i giornali si assomigliano abbiamo il dovere di fare di più con nuove storie, inchieste e notizie. Ed è anche per questo che vi chiediamo un piccolo ma importante contributo economico. Grazie.


Enrico Di Giacomo

 

 

E’ possibile sostenere stampalibera.it donando tramite bonifico al seguente IBAN: IT36P0760105138282454882455

oppure tramite PayPal cliccando su Donazione