Al via la riorganizzazione delle questure: Messina promossa

23 Novembre 2019 Cronaca di Messina

La Polizia di Stato si avvia a una riorganizzazione e cambiano le questure italiane. Vengono così potenziati i servizi di controllo del territorio, prevenzione e contrasto al crimine, tutela dell’ordine pubblico e, soprattutto, vengono rivisti gli indici di rischio di ogni città, grazie ad un’analisi effettuata in collaborazione on l’Istat.

Il regolamento che ridisegna i presidi di Polizia in tutta Italia è stato approvato dal consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Il Dipartimento parla di novità “numerose e significative”, a partire proprio dalle questure che vengono ridisegnate in base a indicatori mirati, con l’obiettivo di potenziare i servizi che vanno ad incidere più direttamente sulla vita dei cittadini.

In quest’ottica, 7 questure – Verona, Brescia, Padova, Bergamo, Caserta, Salerno e Messina – sono state elevate di livello. Vengono poi istituiti i ‘Centri’ logistici interregionali, che andranno a sostituire gli uffici sul territorio, e novità riguardano anche la polizia scientifica, in modo da mettere gli uffici in grado di affrontare le sempre più complesse tecniche di analisi